Circolare n. 125: ELEZIONI RSU – VADEMECUM OPERATIVO PER LA DSGA E GLI ASSISTENTI AMMINISTRATIVI

Il protocollo per la definizione del calendario delle votazioni per il rinnovo delle rappresentanze sindacali unitarie del personale dei comparti del 7 dicembre 2021 (di seguito Protocollo) ha definito le procedure e le tempistiche da applicarsi alla prossima tornata elettorale nella pubblica amministrazione, inclusa la scuola.  

La procedura inizia formalmente lunedì 31 gennaio 2022 con l’annuncio delle elezioni da parte delle associazioni sindacali.  

Quanto alle modalità, si applica, allo stato attuale, l’accordo quadro del 1998.

 

  1. A partire da martedì 1° febbraio 2022 le Amministrazioni mettono a disposizione e consegnano copia dell’elenco generale alfabetico degli elettori a tutte le organizzazioni sindacali che ne fanno richiesta.  

 

Sono elettori (Art. 3 ACQ-1998): tutti i lavoratori dipendenti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato in forza nell’Amministrazione alla data delle elezioni, ivi compresi quelli provenienti da altre amministrazioni che vi prestano servizio in posizione di comando e fuori ruolo. Limitatamente al comparto Scuola, hanno diritto a votare i dipendenti a tempo determinato con incarico annuale.    

 

Le organizzazioni sindacali che partecipano alla procedura elettorale sono quelle firmatarie dell’ACQ del 1998 (e, in caso di firma definitiva dell’ipotesi di novembre 2021, quelle che aderiscono all’accordo). L’ARAN predispone un apposito elenco aggiornato. Solo queste OO.SS. hanno diritto a ricevere copia degli elenchi degli elettori.

 

Il personale di Segreteria dell’I.C. “L. Andreotti”, affinché la presentazione delle liste possa avvenire senza intoppi garantendo parità di trattamento tra le diverse sigle sindacali sarà disponibile, previo appuntamento concordato telefonicamente (0572.47050) o a mezzo e-mail (ptic823007@istruzione.it) nei seguenti orari:

  • dalle ore 9:00 alle ore 13:00 dal lunedì al venerdì.

 

  1. Sempre a partire da martedì 1° febbraio 2022 può iniziare da parte delle organizzazioni sindacali la raccolta delle firme per la sottoscrizione delle liste che da quel momento potranno essere presentate.  

 

Non spetta all’Amministrazione la verifica della correttezza della procedura elettorale, trattandosi di una questione squisitamente endosindacale. Anche la presentazione di liste oltre i termini deve essere accettata dagli uffici preposti. Eventuali contenziosi e decisioni circa la regolarità della procedura sono di esclusiva competenza della Commissione elettorale.  

 

  1. Tra il 10 e il 16 febbraio 2022 costituzione delle Commissioni elettorali

 

La Commissione elettorale è costituita dai dipendenti della scuola designati dalle OO.SS. presentatrici di lista, integrati con quelli delle liste presentate successivamente tra il decimo e il quindicesimo giorno. L’Amministrazione, all’approssimarsi del 16 febbraio, segnala alle OO.SS. presentatrici di lista nella scuola l’eventuale circostanza che il numero di componenti la Commissione elettorale sia inferiore a tre.   

In tal caso le associazioni che già hanno designato un componente ne possono designare uno aggiuntivo.  

 

Non è compito dell’Amministrazione contestare eventuali costituzioni tardive della Commissione elettorale, in quanto lo spirito degli accordi è quello di favorire lo svolgimento delle elezioni.   

 

La commissione elettorale elegge al suo interno il presidente, che è l’interlocutore privilegiato per i rapporti tra l’Amministrazione e la Commissione stessa.   

 

La Commissione acquisisce dalla scuola l’elenco generale degli elettori e

  1. definisce i seggi con l’attribuzione dei relativi elettori;
  2. distribuisce il materiale necessario allo svolgimento delle elezioni;
  3. predispone gli elenchi degli aventi diritto al voto per ciascun seggio; 
  4. nomina i presidenti di seggio e gli scrutatori;
  5. organizza e gestisce le operazioni di scrutinio;
  6. raccoglie i dati elettorali parziali dei singoli seggi;
  7. riepiloga i risultati;
  8. compila i verbali;
  9. comunica i risultati ai lavoratori, all’organizzazione datoriale e alle organizzazioni sindacali presentatrici di lista.  

 

L’Amministrazione supporta la Commissione trasmettendo i documenti di sua pertinenza e fornendo spazi e materiali adeguati.  Ogni seggio deve essere munito – a cura della Commissione – di una urna elettorale, idonea a una regolare votazione, quindi con la possibilità di essere chiusa e sigillata sino all’apertura ufficiale della stessa per l’inizio dello scrutinio. Il seggio deve, inoltre, poter predisporre di un elenco completo degli elettori aventi diritto al voto presso di esso.  

 

Talvolta giungono richieste al dirigente scolastico da parte delle OO.SS. di provvedere a reperire scrutatori o componenti della Commissione elettorale. È inopportuno assecondare un comportamento del genere per gli evidenti rischi di accuse di parzialità o di contestazioni da parte di altre OO.SS..  

 

Parimenti, alla Commissione devono essere trasmessi gli eventuali ricorsi.  

 

L’Amministrazione trasmette all’ARAN, tramite l’apposita procedura online disponibile sul sito di quest’ultima (https://www.aranagenzia.it/aran/login), i risultati delle elezioni, come ricevuti dalla Commissione.   

 

Le liste dei candidati sono portate a conoscenza dei lavoratori a cura della Commissione elettorale, mediante affissione all’Albo della scuola almeno otto giorni prima della data fissata per le elezioni. È opportuno che la scuola metta a disposizione gli strumenti di comunicazione interni per la diffusione delle notizie da parte della Commissione (liste dei candidati, luogo e orari di apertura dei seggi, risultati delle elezioni etc.).  

 

  1. 25 febbraio 2022 (venerdì) – Termine per la presentazione delle liste elettorali

Eventuali presentazioni tardive devono essere accettate e protocollate dagli uffici della scuola e trasmesse alla Commissione elettorale con indicazione della data e dell’ora di presentazione. La decisione sull’ammissione o meno della lista è di esclusiva competenza della Commissione.  

 

  1. 24 marzo 2022 (giovedì) – Termine per l’affissione delle liste elettorali da parte della Commissione

 

  1. 5-6-7 aprile 2022 (martedì-giovedì) – Votazioni

Nei giorni delle votazioni devono essere messi a disposizione spazi adeguati negli orari concordati con la Commissione elettorale.  

 

  1. 8 aprile 2022 (venerdì) – Scrutinio

Le operazioni di scrutinio, che sono pubbliche, hanno inizio dopo la chiusura delle operazioni elettorali in tutti i seggi. 

Deve essere quindi prevista l’apertura dei locali della sede dove opera la Commissione per il tempo necessario alle operazioni di scrutinio.  

 

La Commissione elettorale, al termine delle operazioni di cui allo scrutinio, sigilla in un unico plico tutto il materiale (esclusi i verbali) trasmesso dai seggi. Il plico sigillato, dopo la definitiva convalida della RSU, sarà conservato secondo accordi tra la Commissione elettorale e l’Amministrazione, in modo da garantirne la integrità per almeno tre mesi. Il plico, trascorsi i tre mesi, sarà distrutto alla presenza di un delegato della Commissione elettorale e di un delegato dell’Amministrazione.

 

I verbali saranno conservati dalla RSU e dall’Amministrazione.  

 

  1. 8 -14 aprile 2022 (da venerdì a giovedì) – Affissione risultati elettorali da parte della Commissione

Trascorsi cinque giorni dalla affissione dei risultati degli scrutini senza che siano stati presentati reclami da parte dei soggetti interessati, si intende confermata l’assegnazione dei seggi e la Commissione ne dà atto nel verbale.  

Ove invece siano stati presentati reclami nei termini, la Commissione provvede al loro esame entro 48 ore, inserendo nel verbale la conclusione alla quale è pervenuta.

 

Copia del verbale della decisione sul reclamo e dei verbali di seggio deve essere notificata (da parte della Commissione) a ciascun rappresentante delle Associazioni sindacali che abbiano presentato liste elettorali, entro 48 ore dal compimento delle operazioni, e alla scuola. Contro le decisioni della Commissione elettorale è ammesso ricorso entro 10 giorni ad apposito comitato dei garanti che decide nel termine di altri 10 giorni.  

 

  1. 19-27 aprile 2022 (da martedì a mercoledì) – Invio, da parte delle Amministrazioni, del verbale elettorale finale all’ARAN per il tramite dell’apposita piattaforma presente sul sito dell’Agenzia. 

Una volta trascorsi i termini per i reclami o quelli per le decisioni dei ricorsi, i rapporti sindacali si tengono con la nuova RSU.  

 

Pescia (PT), 18/01/2022

 

La Dirigente Scolastica

Prof.ssa Antonella Gesuele

CIRC. 125: Elezioni RSU – Vademecum operativo per DSGA e AA